LE MERAVIGLIE DI CLAVIERE E DEI SUOI DINTORNI DI TODARO CAV. FILIPPO

I 7 ex vulcani

Di questi 7, 5 sono dei grandi vulcani, e precisamente: lo Chenaillet, il Gimont, il Saurel;  Cresta Rascià e  La Plane, mentre gli altri 2 (il Lago Nero e Giamassan) sono di media dimensione (vulcani sussidiari).

I 6 ex grandi laghi glaciali

Tre di questi, sono ubicati a nord di Clavière, e sono: il lago "7 fontane", il lago "Baisses" ed infine, il terzo, il lago "Jalabert".

Il quarto è ad occidente del paese e precisamente dove oggi troviamo il golf: il suo nome era Blanch; gli altri 2 sono a sud di Clavière, e precisamente uno alla Coche e l'altr nella conca Gimont.

I reperti fossili

I reperti fossili sono numerosi e di varia natura; dalle piante pietrificate dalla lava circa 1 milione di anni fa, alle piante pietrificate dalle numerosi deglaciazioni (ricche di calcare) e quindi calcarizzate; a monte di Clavière, questi fossili sono ubicati nelle seguenti zone:

l'area del rio "Petit Vallon"; poi su tutta la cote Jalabert; nel fondo della Valle Rio Secco; presso la cascata (e nel piccolo Canyon); poi il Vallone Baisses, alle 7 fontane, il Vallone Baisses superiore (oltre la zona presso il colle de la Lauze) e sino al Colle Tros Frèeres Mineures;

a sud di Clavière: localià Prà Jardin; presso la cava Catella, nella conca Gimont e il Rio Gimont superiore; Cima La Plane e infine la Valle dei Mandarini

Le grandi torbiere

La prima nell'area del golf; la seconda presso la Coche e la terza nella conca Gimont.

Le buche da meteorite

La prima sopra le 7 fontane; la seconda poco dopo il Col de la Lauze e la terza presso il Con Dormilleuse.

Le sorgenti ferruginose e loro proprietà

La prima è ubicata a nord di Claviere, in zona cote Jalabert (fondo valle), ed è ricca di calcio, magnesio, litio, sodio, potassio,ecc., oltrenaturalmente al ferro; 

la seconda è a sud di Claviere ed è ubicata nei pressi della piccola Dora; sul lato orografico destro, poco sotto ai due campi da tennis; le sue proprietà sono le seguenti: litio, sodio, slicio, manganese, tracce di fluore e di selenio; alluminio (tracce), magnesio, oltre al ferro, ecc.

Gli inghiottitoi carsici

Si trovano nella zona a monte delle sorgenti delle 7 fontane presso il bivio colle de La Lauze e zona de l'Alpet; l'altra al Colle de la Dourmilleuse.

Le fornaci

Sono in tutto quattro: 

la prima si trova appena sopra il bordo stradale sinistro, subito dopo il ponte della Comba (ex strada statale n. 24 Cesana- Claviere): questa è semi distrutta;

la seconda era ubicata all'ingresso del paese alla destra salendo;

la terza l'unica ad essere quasi tutta intatta, si trova tra il rio Gomont e il versante inferiore sinistro di Rocca Clary;

La quarta era ubicata in zona la Coche: in tempo di guerra fu trasformata ed adibita a casamatta essendo zona militare e poi distrutta a seguito del trattato di pace siglato nel 1947; questa aveva funzionato fino al 1939.

La svariatissima flora

Per quanto riguarda la flora e la vegetazione erborea è una delle zone più ricche di tutto l'arco alpino occidentale.

Le grandi morene glaciali

Nella zona a Sud di Clavière vi sono tre grandissime morene, create dalle glaciazioni effettuate nel periodo quaternaio.

La prima  è situata a 1960 mt con un'ampiezza di 120-130mt lineari e una profondità tra i 7 e i 18 mt; la seconda è situata a 2150 mt a S-E del monte La Plane con un'ampiezza circa di 130-140 mt e una profondità di circa 15-17 mt. Le pietre ed i macigni franati appartenevano al vulcano "La Plane" smembrato dall'esplosione dovuto alla penetrazione dell'acqua al'interno del cratere; la terza si trova a sud del Monte Chenaillet a circa 2300 mt con  una estensione di circa 140 mt e cin una profondità tra i 10-13 mt.